Serra. Chiusura punto cottura dell’ospedale, De Caria: “Il sindaco vigili, noi siamo pronti ad azioni popolari”

“La notizia della chiusura del punto cottura dell’ospedale di Serra San Bruno, che secondo quanto affermato dal direttore del Dipartimento Prevenzione dell’Asp di Vibo Cesare Pasqua sarebbe da intendersi come definitiva, rappresenta motivo di seria riflessione e preoccupazione”.

Ad affermarlo è il coordinatore cittadino di Forza Italia Francesco De Caria che spiega come sia “chiaramente necessario garantire elevati standard di qualità nell’erogazione dei pasti agli ammalati ed i controlli in tal senso costituiscono iniziative senz’altro positive”, ma aggiunge che “privare in maniera irreversibile il nostro ospedale di questo servizio può tradursi in un nuovo momento decisivo del processo di ridimensionamento”. “Nell’attesa che venga chiarito ogni aspetto di questa vicenda – precisa l’esponente azzurro – auspichiamo come Forza Italia che l’Asp adotti decisi provvedimenti correttivi senza però incidere sulle speranze degli abitanti del comprensorio di riavere un ospedale degno di tale nome”. Non manca un monito che fa intravedere possibili coinvolgimenti della cittadinanza: “chiediamo al sindaco la massima vigilanza sulla questione ed ogni azione utile a difendere il diritto alla salute. Noi siamo pronti a fare la nostra parte promuovendo iniziative popolari e partecipando a tutte le attività che possono servire a far sentire la voce del popolo. Invochiamo – conclude De Caria – una svolta netta in grado di rivoluzionare l’organizzazione della Sanità che, sin dai tempi del governatore Loiero, ha conosciuto solo involuzioni e privazioni per gli utenti”.

Contenuti correlati

Commenta per primo

Lascia un commento