Serra. Aziende senza linea telefonica, le precisazioni di TIM

In riferimento alla situazione venutasi a creare in località Santa Maria del Bosco, TIM precisa che “il disservizio lamentato a Serra San Bruno non è imputabile all’azienda poiché la stessa ha dato seguito ad una esplicita richiesta di spostamento pervenuta dall’Ufficio tecnico del Comune, motivata dal fatto che il cavo in questione provocava dei disagi per il passaggio della processione in programma l’8 giugno, motivo per il quale è stato concordato con l’Amministrazione comunale di interrompere il servizio per due giorni”.

“La posa di tale cavo, a carattere provvisorio – sostiene TIM – risale ad una vicenda dello scorso mese di marzo quando il taglio di alcuni alberi in proprietà privata ha abbattuto la palificazione e tranciato un cavo telefonico, con la conseguente necessità di sostituire 8 pali e circa 500 metri di cavo. A causa dell’opposizione di privati, nella cui proprietà era necessario intervenire per le sostituzioni in questione, al fine di ridare il servizio alle utenze nel più breve tempo possibile (si precisa, infatti, che il disservizio durò soltanto 72 ore circa), venne eseguito un intervento di riparazione provvisoria adagiando il cavo a terra, antistante alla strada.

Parallelamente, TIM, parte lesa, ha avviato la pratica di imposizione di servitù per rimettere il cavo nella posizione originaria.

Lo scorso 4 giugno l’azienda ha ricevuto espressa richiesta di spostamento di quel cavo per i motivi sopra descritti”.

Contenuti correlati