Serra, autorizzata la stabilizzazione di 38 ex Lpu

La Giunta comunale ha autorizzato la stabilizzazione di 38 lavoratori di pubblica utilità ponendo fine alle incertezze riguardanti il loro futuro: resta, però, come per i lavoratori socialmente utili, il problema della concreta erogazione degli stipendi visti i mancati trasferimenti regionali e nazionali.

Gli Lpu in servizio presso il Comune di Serra San Bruno risultano al momento contrattualizzati fino al 31 luglio. Il nuovo contratto sarà a tempo indeterminato e part-time (18 ore settimanali) entro la spesa limite pro-capite di complessivi 13.096,22 euro. Non saranno previsti ulteriori oneri per l’Ente rispetto a questo contributo e, quindi, non ci sarà copertura per gli assegni familiari.

Nella deliberazione viene specificato, inoltre, che le assunzioni “sono effettuate in deroga, in qualità di lavoratori sovrannumerari, alla dotazione organica e al piano di fabbisogno del personale”.

Nei giorni scorsi ex Lsu ed ex Lpu si erano resi protagonisti di un sit-in – messo in scena in segno di protesta contro il mancato pagamento delle spettanze – conclusosi con la distruzione delle tessere elettorali.

Contenuti correlati