Serie A, è già toto-scudetto: chi trionferà nel massimo campionato italiano?

L’estate è appena cominciata e il calcio non si è fermato. Al momento sono in corso Euro2020 e la Copa America 2021, due degli eventi che l’anno scorso erano attesi e che causa Covid-19 sono stati posticipati. Dopodiché sarà tempo di mare ma sempre con un occhio al campo. La nuova stagione di Serie A, difatti, può considerarsi già cominciata quando al fischio d’inizio mancano ancora due mesi. Qualcosa, comunque, si è già mosso e i migliori siti di scommesse già hanno reso disponibili le quote per la vincente dello scudetto.

Ilvalzer degli allenatori, cominciato come se fosse una partita a domino nello scorso mese di maggio, non è ancora terminato ma la sensazione è che i giochi siano ormai fatti. Allegri alla Juventus, Simone Inzaghi al Milan, José Mourinho alla Roma, Maurizio Sarri alla Lazio, Luciano Spalletti al Napoli, Gattuso alla Fiorentina.

Unica conferma Stefano Pioli al Milan ma a guardare le panchine della prossima stagione di A c’è da scommetterci: sarà spettacolo. Ma come finirà il prossimo campionato italiano? Le quote in questo caso sono indicative, ed anche i sondaggi. Alla fine il proprio giudizio, come sempre, lo emetterà il campo. Inutile dire che col ritorno di Max Allegri la Juventus si ricandida prepotentemente per la vittoria dello scudetto, dopo aver mancato la conquista del decimo in favore dell’Inter dell’ex avvelenato Antonio Conte. La vittoria bianconera viene quotata a 2.15.

La Juventus ha il vizio della vittoria ed ora, con le ritrovate motivazioni, non è da escludere un assalto al titolo, seppur la società abbia ribadito che resti centrale come obiettivo la vittoria dell’agognata Champions League. Strappare lo scudetto alla nuova Inter di Inzaghi di certo non sarà facile: Suning ha scelto l’ex Lazio per dare continuità ad un progetto interrotto, tra le altre cose, anche dalla crisi pandemica sulle casse della società nerazzurra. Le quote vedono i nerazzurri partire defilati, a 3.15. uQu Quel che è certo è che tra le due compagini il Derby d’Italia saurà più che mai infuocato.

Defilato il Milan di Stefano Pioli e Paolo Maldini, la cui quota è 12.00. Il nuovo corso della società rossonera è appena cominciato, la sensazione è che ci vorrà del tempo. Il Milan dovrà prima sistemare alcuni tasselli e darsi del tempo prima di tornare realmente competitivo. Quota 14.00 per Napoli e Atalanta: i partenopei hanno cambiato, e con Spalletti possono veramente regalarsi quel salto di qualità mancato nelle ultime uscite. Obiettivo il ritorno in Champions ma mai sottovalutare il tecnico di Certaldo. L’Atalanta resta una certezza: mina vagante in una corsa che può infiammarsi.

Occhi puntati anche sulla Capitale, dove mancavano tecnici così forse da un ventennio. José Mourinho e Maurizio Sarri promettono spettacolo, quantomeno nei due confronti stagionali. Quota 16 per la Roma vincitrice, addirittura 41 per la Lazio. Ci sarà da divertirsi perché, mai come quest’anno, le sorprese non sono escluse.

Contenuti correlati