Sequestrati 858mila euro a 111 percettori del Reddito di Cittadinanza

Ammonta alla cifra di 858 mila euro la somma complessivamente sequestrata dal Giudice delle Indagini Preliminari del Tribunale di Vibo Valentia, in accoglimento dell’istanza avanzata dalla locale Procura della Repubblica.

Destinatari del provvedimento 111 indagati i quali, in base alle risultanze investigative, si sarebbero intascati il Reddito di cittadinanza pur non avendone diritto. Molti di loro sono di provenienza extracomunitaria e risiedono nel Vibonese. Diverse le modalità illecite adottate: o sostenendo la falsità di essere cittadini italiani da almeno 10 anni, requisito essenziale ai fini della regolarità della richiesta, oppure omettendo di dichiarare la convivenza di persone alle quali, come appurato in diverse circostanze oggetto dell’attività d’indagine condotta dalla Guardia di Finanza, il beneficio veniva comunque erogato; diversi i casi di percettori che, sebbene vivessero in zone diverse, attestavano la falsa residenza in varie località della provincia di Vibo Valentia.

Contenuti correlati