Scuola, gli studenti calabresi sono i peggiori d’Italia: i dati delle prove Invalsi

Sono fortemente negativi i risultati delle prove Invalsi per la Calabria. In pratica, sono molto evidenti le differenze fra i meridionali ed il resto del Paese in merito ai livelli di apprendimento in Italiano, Matematica e Inglese.

Per quanto riguarda gli alunni della seconda elementare, la Calabria (escludendo la Provincia di Bolzano dove gli alunni sono di lingua tedesca) presenta i risultati peggiori d’Italia con il 24% di “largamente insufficienti” (media nazionale del 20%, fra i migliori Umbria e Basilicata con il 10%) in Italiano. Ancora peggio gli esiti relativi alle prove di Matematica: Calabria e Campania toccano il 35%, Basilicata sotto il 15%.

La forbice nord-sud si allarga ulteriormente per i bambini di quinta elementare: le prove di Italiano e Matematica segnano rispettivamente il 25% (10 punti sopra la media) ed il 40% (meno del 25% la media nazionale) per i calabresi.

I problemi diventano evidentissimi per i ragazzi di terza media calabresi che presentano “serie sofferenze” nella comprensione di un testo nel 50% dei casi (35% la media nazionale). In Matematica il dato sale al 60% per i calabresi contro il 38% di media nazionale.

Contenuti correlati