Scioglimento dei Comuni per infiltrazioni della ‘ndrangheta, Forza Italia fa sue le proposte di Gratteri

A renderlo noto è stato lo stesso Procuratore della Repubblica di Catanaro

“Sul tema dello scioglimento dei Comuni per infiltrazioni mafiose ho fatto un articolato di legge, la mia Commissione ha preparato un articolato di legge che nessuno ha valuto prendere in considerazione.

Oggi so che c’è una parte politica, Forza Italia, che mi ha chiesto quell’articolato, lo ha utilizzato e aggiornato e so che lo presenterà in Parlamento, in discussione alla Commissione Giustizia”. A parlare è il Procuratore della Repubblica di Catanzaro, Nicola Gratteri, intercettato dalla stampa in occasione della cerimonia allestita per inaugurare l’anno Giudiziario del Tribunale Amministrativo Regionale della Calabria. “Si prevedono tante cose, prevediamo intanto – fa sapere il magistrato – una scuola di formazione dei Commissari prefettizi, la possibilità di fare una sorta di udienza preliminare, di contraddittorio, tra la Prefettura e il sindaco del Comune che si intende sciogliere in modo tale che non si vada dopo al TAR, ma si discuta prima, perché può darsi – è il parere del Capo della Procura della Repubblica catanzarese – che il sindaco e l’Amministrazione su cui si sono accesi i riflettori porti delle ragioni e smonti l’impostazione della prefettura. Prevediamo anche la possibilità di annullare le delibere fatte da una Giunta comunale collusa con la ‘ndrangheta, Cosa Nostra o altre mafie”

Contenuti correlati

Commenta per primo

Lascia un commento