Schiuma nel fiume Busento, individuata la fonte di inquinamento: sequestrata parte di un’azienda zootecnica

A seguito di numerose segnalazioni di cittadini avvenute questa mattina che lamentavano la presenza di copiose schiume maleodoranti sul fiume Busento, i Carabinieri Forestali del Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale Agroalimentare e Forestale e i militari delle Stazioni Carabinieri Forestale di Cosenza e Aprigliano, si sono portati immediatamente sul posto ed hanno individuato in pochi minuti la fonte dell’inquinamento. Si è pertanto risaliti ad un’azienda zootecnica sita nel Comune di Carolei che, per cause ancora in corso di accertamento, aveva scaricato nel fiume Busento, circa 300 metri cubi di rifiuti industriali di origine zootecnica che hanno interessato fino alla città di Cosenza circa 9 chilometri di corso del fiume. La Procura della Repubblica di Cosenza ha diretto sin dall’inizio le indagini che hanno portato all’immediato sequestro di parte dell’azienda zootecnica e di un ingente quantitativo di rifiuti. Il titolare dell’azienda è stato deferito per i reati di inquinamento ambientale e di gestione illecita di rifiuti. Sono tutt’ora in corso accertamenti per chiarire la dinamica dei fatti, la portata dell’inquinamento e la completa identificazione dei responsabili.

Contenuti correlati

Commenta per primo

Lascia un commento