Scaricavano illecitamente acque di scarico: denunciati 9 gestori di autolavaggi

Sequestrati otto impianti

Le acque di scarico degli autolavaggi, fortemente inquinate tanto da essere considerate dalla legislazione nazionale come acque reflue industriali, venivano scaricate illecitamente nella rete fognaria comunale.

E’ questa la motivazione con cui, nei giorni scorsi, i Carabinieri Forestali di Melito Porto Salvo e di Bagaladi, assieme al personale della Polizia Locale di Melito, hanno deferito all’Autorità Giudiziaria 9 gestori e sequestrato 8 impianti ubicati a Melito Porto Salvo., Condofuri e Montebello Jonico.
Le acque reflue prodotte risultano fortemente inquinate per la presenza di idrocarburi, di oli esausti e per i residui degli aggressivi detergenti utilizzati. Inevitabile quindi per i gestori incorrere nel sequestro preventivo degli impianti.

Contenuti correlati