Scarcerato l’ex consigliere regionale La Rupa: non doveva essere arrestato

I Carabinieri, su disposizione di un ordine di carcerazione della Procura generale della Corte d’Appello di Catanzaro, avevano condotto Franco La Rupa presso il carcere di Paola non più tardi di 48 ore fa. L’ex consigliere regionale, però, non poteva essere arrestato e la ragione risiede nell’indulto cui aveva diritto a beneficiare. In passato sindaco di Amantea, era stato condannato definitivamente perché riconosciuto responsabile di scambio elettorale politico-mafioso. La Rupa, 60 anni, non dovrà, quindi, espiare la pena a tre anni di reclusione che gli era stata inflitta perché, nel corso della campagna elettorale delle Regionali celebrate tredici anni fa, sarebbe stato sostenuto dal clan della ‘ndrangheta Forastefano. La condanna era stata accompagnata, inoltre, dall’interdizione dai pubblici uffici per cinque anni.

Contenuti correlati

Commenta per primo

Lascia un commento