San Nicola da Crissa, Carabinieri individuano e distruggono piantagione di canapa indiana

Le piante, immesse sul mercato, avrebbero fruttato, circa 40 mila euro

La piantagione individuata dai Carabinieri a San Nicola da Crissa

Nel corso della mattinata odierna, i militari della Stazione di San Nicola da Crissa unitamente a personale del Nucleo Operativo di Serra San Bruno e del’8° Elinucleo di Vibo Valentia, hanno rinvenuto nella località “Borgo Piccione”, una piantagione di 75 piante di canapa indica dell’altezza variabile tra i due ed i quattro metri.

Le piante erano ben occultate nella fitta vegetazione e in una zona a ridosso di un dirupo, pertanto di difficile raggiungimento ed avvistamento.
Grazie anche al determinate sorvolo con l’elicottero dei Carabinieri dell’8^ Elinucleo di Vibo Valentia è stato possibile individuare la piantagione, le cui piante erano particolarmente rigogliose e pronte per essere raccolte e messe sul mercato illegale che avrebbe fruttato circa 40 mila euro.
Tutte le piante, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Vibo Valentia, sono state distrutte previo un campionamento.
Ennesimo rinvenimento che evidenzia l’ampio contesto di controllo del territorio dall’Arma dei Carabinieri della Compagnia di Serra San Bruno e finalizzato alla repressione di questa tipologia di reato.

Contenuti correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*