Salvini sta per perdere il seggio in Calabria, pronta a subentrare Fulvia Caligiuri

Le contestazioni che si sono levate dopo il 4 marzo non si sono spente, anzi si sono rinvigorite. Gli evidenti errori di trascrizione materializzatisi nel passaggio dai verbali di sezione al foglio di calcolo elettronico elaborato dall’Ufficio elettorale regionale e usato per la proclamazione sono stati oggetto di approfondimento anche da parte di “Striscia la notizia” ed il caso si è rigonfiato.

La testimonianza del senatore azzurro e membro della Giunta per le elezioni del Senato Lucio Malan, ripresa da “Il Sole 24 Ore”, è lampante: “Dai riconteggi Fratelli d’Italia ha guadagnato voti, ma non ha perso seggi. Forza Italia invece ha voti in più dai quali risulta che Fulvia Caligiuri è stata più votata di Matteo Salvini. Dunque le spettava il seggio”. Ancora più esaustivo il commento del relatore Alberto Balboni: “i due seggi assegnati in sede di proclamazione dall’Ufficio elettorale regionale alla Lega e al Movimento politico Forza Italia, a seguito dell’attribuzione al Movimento politico Forza Italia di 2.916 voti in più rispetto ai dati di proclamazione, risultano assegnati entrambi a quest’ultimo”. Cosa potrebbe succedere, tempi della Giunta per le elezioni permettendo?
La conferma di questi calcoli porterebbe all’elezione di Fulvia Caligiuri con la perdita del seggio in Calabria di Matteo Salvini, che lo recupererebbe nel Lazio. Ad uscire fuori da Palazzo Madama sarebbe l’esponente del Carroccio Cinzia Bonfrisco.
Caligiuri, 45enne proprietaria dell’azienda agricola “Torre di Mezzo” di Castrovillari, che aveva presentato ricorso un mese dopo le elezioni politiche, aspetta dunque di sedere negli scranni parlamentari.

Contenuti correlati

Commenta per primo

Lascia un commento