Salvini entusiasta: “La cattura di Strangio è la conferma che lo Stato non molla”

"Grazie alle Forze dell’Ordine, che ogni giorno mi fanno essere orgoglioso di loro"

“Grazie alle Forze dell’Ordine, che ogni giorno mi fanno essere orgoglioso di loro”.

Lo ha scritto il ministro dell’Interno sui social network commentando la cattura, di Francesco Strangio, avvenuta nel corso della notte a Rose, in provincia di Cosenza. “Lo scorso Ferragosto – ricorda il titolare del Viminale – avevamo organizzato proprio a San Luca il Comitato nazionale ordine e sicurezza pubblica: volevamo mostrare a tutti che lo Stato c’è e non molla.
L’arresto di questo criminale ne è la conferma. Non ci fermeremo qui”. Strangio era riuscito a sfuggire all’arresto per un anno. Si nascondeva all’interno di un’abitazione ubicata in un edificio nella località del Cosentino. A scovarlo sono stati i Carabinieri di Reggio Calabria e Cosenza, supportati dallo Squadrone “Cacciatori di Calabria” con base a Vibo Valentia. L’ormai ex latitante era stato condannato a 14 anni perché riconosciuto responsabile di narcotraffico internazionale.

Contenuti correlati

Commenta per primo

Lascia un commento