Salerno in Consiglio regionale: “Sono innocente”. Lascia il gruppo di Forza Italia ed aderisce a quello di Ap

Il Consiglio regionale ha preso atto, durante la seduta odierna, del reintegro di Nazzareno Salerno. Lo stesso consigliere ha voluto esordire con un intervento ricco di significato: “è giusto – ha affermato – che i colleghi ed i calabresi sappiano perché mi sono trovato in questa brutta vicenda. Se sono qui, è perché sono innocente. Non ho commesso nessun fatto delle ipotesi di reato che mi vengono contestate. Altrimenti mi sarei dimesso. È stato costruito un teorema, ma i teoremi vanno dimostrati. Le cose non funzionano. In merito alla minaccia ad un ex direttore generale, devo dire che il video dei Ros è stato consegnato ai miei legali solo il 4 ottobre. Credo nella Magistratura, in quella vera, che giudica leggendo le carte. Se dovesse intervenire una richiesta di archiviazione, sarò io a rinunciare. È giusto che io chiarisca. Se sono stato messo in libertà, non è per decorrenza dei termini, ma per insussistenza delle esigenze cautelari. Continuerò nel mio mandato a svolgere il mio dovere nell’interesse dei calabresi. Continuerò ad essere un uomo ponderato, lucido e coscienzioso del mio ruolo di consigliere regionale”. Infine una sorpresa: “lascio il gruppo di Forza Italia ed aderisco a quello di Ap”.

Contenuti correlati

Commenta per primo

Lascia un commento