Regione, la Commissione Sanità si è occupata dei servizi educativi per la prima infanzia

Intenso il dibattito sul riconoscimento, diagnosi e cura della fibromialgia

La terza Commissione consiliare “Sanità, Attività sociali, culturali e formative”, presieduta da Michelangelo Mirabello, ha aperto i lavori odierni esprimendo parere favorevole al Regolamento di attuazione della Giunta regionale finalizzato alla definizione dei requisiti organizzativi e strutturali di tutti i servizi educativi per la prima infanzia e delle procedure per l’autorizzazione al funzionamento e per l’accreditamento.

Il regolamento è conforme ad un disegno di legge già approvato in sede di Commissione.
Intenso il dibattito sul riconoscimento, diagnosi e cura della fibromialgia. Le audizioni di Eduardo Lamberti Castronuovo, reumatologo, della presidente dell’associazione reggina Fibromialgia, Iolanda Votano, di Francesco Amato, direttore Unità Operativa Terapia del Dolore e di Dosolina De Rose, referente regionale AISF Onlus di Cosenza, hanno disegnato un quadro di malattie croniche dal costo altissimo per la sanità regionale anche sul fronte dell’emigrazione sanitaria.
“E’ stato un momento di riflessione importante che ha offerto anche spunti operativi che intendiamo portare avanti come Commissione- afferma il presidente Mirabello-. Pertanto, è nostra intenzione presentare, già nella prossima seduta di Consiglio regionale di lunedì 15 luglio, una mozione unitaria che sarà predisposta dal collega Esposito quale stimolo per la Giunta regionale, per il Dipartimento della Salute ed il Governo nazionale per attenzionare nel modo più adeguato possibile una malattia sociale rilevante quale la fibromialgia”.

Contenuti correlati