Regione, in Commissione si è discusso di una proposta sull’assistenza alle persone autistiche

Via libera, inoltre, alla proposta di legge che disciplina gli interventi per cinema e audiovisivo

La Commissione "Sanità, attività sociali, culturali e formative"

Via libera all’unanimità dalla Terza Commissione “Sanità, attività sociali, culturali e formative” presieduta dal consigliere Michele Mirabello alla proposta di legge n.362/10 di iniziativa della Giunta regionale che disciplina gli interventi regionali per il sistema del cinema e audiovisivo in Calabria nell’ottica di favorire lo sviluppo, la promozione, la conoscenza e lo studio e la valorizzazione della coesione sociale e dell’identità culturale.

I lavori della Commissione si sono aperti con il rinvio delle linee guida sui DSA (disturbi specifici di apprendimento) in attuazione della legge regionale numero 10/2012 al fine di pervenire ad una necessario aggiornamento che tenga conto delle esigenze dei destinatari e delle innovazioni di tipo strumentale e tecnologiche nel tempo intervenute sulla materia. In particolare, la Commissione ha dato mandato al consigliere Sinibaldo Esposito di formulare una proposta di risoluzione da approvare nella prossima seduta dell’organismo consiliare e da sottoporre alla Giunta regionale.
All’attenzione della Commissione, con le audizioni di Enrico Mignolo, presidente “Io Autentico” (associazione di Famiglie ed Amici di Persone con Disturbi dello Spettro dell’Autismo); Giovanni Marino, Presidente ANGSA Calabria; Angela Villani, rappresentante di familiari di persone autistiche; Maria Vincenza Naso, presidente ANGSA Vibo Valentia, la proposta di legge numero 57/10^ di iniziativa dei consiglieri Mirabello, Giudiceandrea, Battaglia, Irto, Bevacqua, Romeo che introduce interventi per l’assistenza a favore di persone con disturbi autistici e dello spettro autistico dall’età evolutiva a quella adulta.
“Abbiamo ospitato con piacere i rappresentanti delle associazioni impegnati in una questione dalla valenza altamente sociale non solo quale atto di cortesia rispetto ad una loro specifica richiesta di essere auditi ma anche – afferma il presidente Mirabello- sapendo che il loro possa essere un contributo concreto per la migliore formulazione e condivisione del testo da definire in tempi rapidi. Questa è la volontà della Commissione che, insieme con gli altri componenti, porterò avanti nella consapevolezza di non potere prescindere dal rispetto dei vincoli imposti dal Piano di Rientro e dall’avere in qualche modo le mani legate rispetto a punti che pure sono qualificanti del sistema”.
Infine, a chiusura dei lavori, le audizioni sul servizio Dialisi Reggio Calabria (Francesco Puntillo, associazione Nazionale Emodializzati Dialisi e Trapianto Onlus; Pasquale Mesiti, direttore sanitario dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Reggio Calabria; Roberto Mittiga, Azienda Sanitaria Provinciale di Reggio Calabria) e di Raffaele Mauro, direttore Generale Azienda Sanitaria Provinciale di Cosenza, sulla sala operatoria dell’Ospedale di Castrovillari.

Contenuti correlati

Commenta per primo

Lascia un commento