Regionali, Zingaretti ha chiesto a Rubbettino di candidarsi alla presidenza della Regione

I due si sono incontrati a Roma

Florindo Rubbettino e Nicola Zingaretti si sono incontrati a Roma per discutere dell’eventualità che sia proprio l’editore ad essere designato quale candidato del PD e di una ampia fetta del centrosinistra alla presidenza della Regione.

“Da settimane – ha ammesso l’interessato – ricevo da moltissimi la sollecitazione a candidarmi alla presidenza della Regione Calabria per provate a costruire un futuro di rinnovamento e di rinascita per la mia regione. E’ la terra che amo, che mi ha dato moltissimo e per la quale anche personalmente e con la mia famiglia abbiamo fatto qualcosa. Nonostante le mie molteplici riserve, credo che quando queste richieste arrivano da più parti (associazioni, mondo del lavoro, della Chiesa, intellettuali) ascoltarle e riflettere seriamente sia doveroso. Per questo ho voluto parlare anche con il segretario del PD Nicola Zingaretti, che ho avuto l’opportunità di incontrare stamattina a Roma”. Rubbettino, dopo aver parlato con il Segretario nazionale del Partito Democratico, si è determinato ad assumere, entro alcuni giorni, la decisione in merito ad un un suo impegno diretto.
“Riconosco a Zingaretti e al suo nuovo corso – confessa – la determinazione di voler avviare un serio rinnovamento della politica in Calabria e per questo mi sembra un interlocutore che può essere interessante. Sentirò ancora altre personalità della società civile e del mondo politico prima di ritenere conclusa una valutazione e sciogliere in un senso o nell’altro la riserva. Non so cosa deciderò, ma qualora dovessi orientarmi positivamente, la mia – annuncia Rubbettino – sarebbe una candidatura autonoma dai partiti, fortemente orientata in senso civico, tesa a far emergere quanto di più interessante, innovativo e positivo c’è nella societa’ civile calabrese, a prescindere dalle provenienze territoriali e politiche”.

Contenuti correlati