Regionali, Callipo reagisce all’attacco dei 5Stelle: “Uscite ridicole di chi la vuole buttare in caciara”

"Vogliono anche togliermi il diritto di votare per chi voglio e di rivendicarlo pubblicamente?"

“Le mie parole sui 5 stelle – puntualizza Pippo Callipo – sono state usate strumentalmente da qualche parlamentare che, in evidente affanno per l’inconsistenza della loro proposta per le Regionali, cerca di recuperare visibilità buttandola in caciara, usando per altro toni offensivi e fuori luogo. Io non ho mai detto di aver «contribuito» ad alcuna nomina di governo. Ho parlato, e lo ribadisco, di «elezione» perché ho semplicemente detto di aver votato in passato per alcuni esponenti calabresi del M5S che oggi hanno incarichi di governo e siedono all’europarlamento”. “Qualche ‘illuminato’ dei 5stelle – accusa il candidato del centrosinistra alla presidenza della Regione – vuole anche togliermi il diritto di votare per chi voglio e di rivendicarlo pubblicamente? Capisco che presentarsi come duri e puri e poi trovarsi costretti a sostenere la candidatura di un professore che si era offerto di fare l’assessore per Mario Oliverio costringa a certe uscite ridicole, ma a tutto c’è un limite. E i calabresi lo confermeranno il 26 gennaio”.

Contenuti correlati