Regionali, a Tansi il sostegno del radicale Candido: “Solo lui può garantire il vero cambiamento”

"Ha già ben dimostrato di saper guidare una macchina difficile come è quella della Protezione civile calabrese"

“Anche a noi, come Radicali, non interessano arrivisti, impresentabili, opportunisti che – è la critica mossa da Giuseppe Candido, componente del Consiglio Generale del Partito Radicale Nonviolento e Segretario dell’Associazione ‘Aboliamo la miseria’ – cambiano da una compagine all’altra facendo appello agli stessi elettori, perché in fondo ‘non è importante votare da una parte o dall’altra’. …

Chi saluta gli amici da una vasca con idromassaggio, con tanto di sigaro in bocca e whisky in mano. Chi qualche mese fa riteneva con enfasi che quel tale leader politico ha «bisogno di uno psichiatra» e poi non ci pensa due volte e si schiera con lui. Uso le parole di Ennio Stamile, referente calabrese dell’associazione Libera che esprimono bene il mio pensiero. Come dargli torto? E pure noi crediamo che ‘le rivoluzioni si fanno nelle piazze’, ma il cambiamento vero si fa dentro la cabina elettorale con la matita in mano”. 
“Per questo, pur avendo sostenuto dieci anni fa, da candidato con la lista Marco Pannella, l’imprenditore Pippo Callipo presidente, per le prossime elezioni regionali del 26 gennaio, per le quali sia l’imprenditore del tonno sia la Santelli hanno caricato tutto il vecchio possibile, sono convinto – afferma convintamente Candido – che oggi, il cambiamento radicale in Calabria lo si possa fare soltanto votando Carlo Tansi; un ricercatore e un professionista stimato, sensibile alle tematiche ambientali, al dissesto idrogeologico causato da scelte dissennate e disastri ideologici di coloro che hanno guidato questa regione per anni. E Tansi ha già ben dimostrato di saper guidare una macchina difficile come è quella della Protezione civile calabrese”.

Contenuti correlati