Raccolta differenziata: Stefanaconi comune sempre più riciclone, raggiunto il 76,27% nel 2020

Un nuovo straordinario traguardo per il Comune di Stefanaconi: raggiunta nel 2020 la percentuale del 76,27% diraccolta differenziata, ponendo il borgo tra i comuni più ricicloni della Regione Calabria, e primo in Provincia di Vibo Valentia. Sono numeri importanti, soprattutto in considerazione del fatto che la media regionale rilevata nell’annualità 2019 è del 47,9%. In soli 4 anni, dal 2016 al 2020, si è passati dal 50% al 76,27%. 

Grande la soddisfazione del sindaco Salvatore Solano: “Ciò che gratifica maggiormente, oltre all’ottimo risultato, è il fatto che questa modalità di raccolta dei rifiuti sia divenuta ormai strutturale per la comunità. Ma ora non dobbiamo sentirci arrivati, oltre a lavorare per aumentare le percentuali, la nuova sfida – continua il sindaco – è quella di produrre sempre meno rifiuti, e per questo stiamo mettendo in campo nuovi progetti finalizzati alla riduzione dei quantitativi. Speriamo che questo nostro sforzo non venga vanificato dall’emergenza rifiuti che purtroppo – conclude polemicamente il primo cittadino – è frutto di una palese incapacità della politica ai vari livelli di gestire e risolvere il problema”. 

Un ringraziamento ai cittadini di Stefanaconi viene dall’assessore all’Ambiente Emanuele Franzè: “Quando abbiamo iniziato questo sistema di raccolta porta a porta le difficoltà sono state molte, sia per noi che dovevamo gestirlo, sia per gli abitanti  che dovevano rivoluzionare le loro abitudini quotidiane. Perciò, meritano un grande elogio tutti i cittadini, senza la cui collaborazione non avremmo potuto far nulla, e gli operatori ecologici che svolgono il loro ruolo con grande professionalità. Vogliamo lavorare ancora per diminuire la quantità complessiva di rifiuti prodotti, il che rappresenterebbe un ulteriore passo avanti sulla strada della difesa dell’ambiente e del nostro territorio. Altri obiettivi dell’amministrazione per quest’anno è di inserire nell’appalto dei rifiuti anche lo spazzamento urbano, unitamente ai progetti di sensibilizzazione ambientale rivolta soprattutto ai bambini, alle compostiere domestiche, che consente ai cittadini di risparmiare il 20% sulla Tari.  Il nostro compito ed il nostro impegno è di dare al nostro paese il lustro che merita e rendere i nostri cittadini orgogliosi del posto in cui vivono”.  

Contenuti correlati