Proseguono i lavori tra gli svincoli di Pizzo e Sant’Onofrio

Per l’ esodo estivo è prevista la sospensione dei lavori lungo l'intera infrastruttura autostradale

Proseguono gli interventi di manutenzione programmata nell’ambito del project review che Anas, di intesa con il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, ha avviato nelle tratte Morano, Firmo Sibari, Cosenza, Altilia e Pizzo Sant’Onofrio dell’A2 ‘Autostrada del Mediterraneo’, in sostituzione della integrale demolizione e ricostruzione delle carreggiate autostradali.

L’attuazione del “Piano di Manutenzione Programmata” comporterà notevoli vantaggi sia in relazione ai minori tempi di esecuzione dei lavori che ai benefici immediati all’utenza autostradale, oltre al minore impatto sull’ambiente e la viabilità, rispetto ad una politica di ricostruzione adottata in passato negli altri tratti. Gli interventi eseguiti ovvero in corso di esecuzione hanno in generale riguardato il rifacimento di pavimentazioni, la sostituzione di giunti di dilatazione ammalorati, la messa in sicurezza delle pendici con l’istallazione di reti corticali e nuove barriere para massi, il restyling delle gallerie con posa di pannelli illuminotecnici, profili ridirettivi e rifacimento degli impianti elettrici con tecnologia a Led, la riqualificazione della segnaletica verticale, l’installazione di Pannelli a Messaggio Variabile e la predisposizione delle infrastrutture per la fibra ottica finalizzata alla realizzazione della prima Smart Road italiana ed europea. Il rinnovamento in sede tra lo svincolo di Pizzo Calabro e lo svincolo di Sant’Onofrio in provincia di Vibo Valentia Lavori prevederà la riqualificazione e l’adeguamento delle barriere di sicurezza laterali di entrambe le carreggiate autostradali e dello spartitraffico centrale. In particolare, con il primo stralcio, contestualmente all’allargamento della piattaforma stradale, verranno istallate barriere tipo Anas con profilo salva motociclista, nel tratto compreso dal km 337,800 al km 348,600. Per l’ esodo estivo è prevista la sospensione dei lavori lungo l’intera infrastruttura autostradale, per consentire il regolare deflusso del traffico e garantire il massimo livello di servizio per gli utenti. Nel contempo, verrà aperto il primo tratto dal km 337,800 allo svincolo di Pizzo, già adeguato con allargamento delle due carreggiate, montaggio delle nuove barriere tipo Anas e rifacimento della pavimentazione con tappeto di usura drenante.

Contenuti correlati