Problemi della Sanità nel Vibonese: l’esito della riunione Asp-rappresentanti dei sindaci

Si è tenuto presso i locali della Direzione Generale dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Vibo Valentia, un incontro tra i rappresentanti del Comitato ristretto della Conferenza dei Sindaci e il nuovo Commissario dell’ASP Maria Bernardi.
Presenti il Presidente Maria Limardo e i componenti Antonio Lampasi, Raffaele Scaturchio e Giuseppe Condello.


Nel corso della riunione sono stati evidenziati i quotidiani problemi emergenziali che attanagliano i sindaci sul territorio ed è stata sottolineata la necessità di avviare un proficuo confronto tra Conferenza dei Sindaci e ASP.
Sullo sfondo la costruzione del nuovo ospedale per il quale, univocamente, i sindaci e il Commissario hanno auspicato massimo impulso per l’accelerazione nella sua realizzazione.
Il Commissario ha annunciato la predisposizione, a breve, di linee guida per affrontare, in modo omogeneo la gestione del problema pandemico sul territorio.
In un’ottica di superamento della parcellizzazione dell’attività delle Unità Speciali di Continuità Assistenziale (USCA), è stata annunciata la già avviata riorganizzazione per meglio rispondere ai bisogni dei cittadini, mentre si sta pensando alla struttura di Soriano quale Unità di post-covid.
La riunione è stata aggiornata ad altra data per la programmazione complessiva su tutto il territorio.
La presidente Maria Limardo ha ringraziato il Commissario dell’ASP manifestando nel contempo, la sua piena disponibilità e quella della Conferenza dei sindaci per proseguire nel percorso di collaborazione.
“E’ sempre più urgente andare incontro ai bisogni dei cittadini in materia di assistenza sanitaria. In questa direzione offriamo la nostra capacità di approccio con la gente per operare in piena sintonia con l’ASP” ha commentato Limardo.
Il Commissario Straordinario Maria Bernardi, nel prendere atto della consapevolezza dei sindaci rispetto alle problematiche che interessano la sanità vibonese, ha voluto “ringraziare la Presidente Limardo ed il Comitato di Rappresentanza per l’attenzione e la disponibilità dimostrata”.
“Le conclamate e ataviche criticità che affliggono il mondo della sanità vibonese, impongono un coinvolgimento immediato di tutti i sindaci della Provincia. Esistono i presupposti per propiziare le condizioni per realizzare una inversione capace di infondere nuova fiducia e speranza nella popolazione vibonese” ha concluso Maria Bernardi.

Contenuti correlati