Presidenziali in Tunisia, Abdelkarim Zbidi punta a cambiare lo scenario politico

Abdelkarim Zbidi è uno dei candidati alle prossime elezioni presidenziali in Tunisia che si svolgeranno nei giorni 13-14-15 settembre all’estero e giorno 15 in Tunisia.

È considerato nel panorama politico laico tunisino una figura di continuità con il percorso avviato dal defunto presidente Beji Caid Essebsi. Medico di fama, con un dottorato all’Università Claude Bernard di Lione, Zbidi fa il suo primo ingresso in politica come segretario di Stato per la ricerca scientifica e la tecnologia, carica che ricopre dal 1999 al 2000. Negli anni successivi è ministro della Sanità nel 2001 durante il governo di Mohamed Ghannouchi e ministro della Ricerca scientifica e della tecnologia nel 2002. Durante il governo di unità nazionale presieduto da Mohamed Ghannouchi dopo l’uscita di scena di Ben Ali nel 2011, diventa per la prima volta ministro della Difesa sostituendo Ridha Grira in carica dal 2010. Zbidi mantiene la carica di ministro della Difesa durante il primo governo di Beji Caid Essebsi (28 Febbraio 2011 – 24 Dicembre 2011) e nell’esecutivo di Hamadi Jebali (24 dicembre 2011 – 13 marzo 2013). Nel giugno 2013 ritorna al Ministero della Sanità in qualità di responsabile del gabinetto del ministro, per poi tornare nuovamente alla Difesa a partire dal 6 settembre 2017 nel governo di Youssef Chahed. “Zbidi è l’unica persona che può cambiare lo scenario politico tunisino, oggi disastroso – sostiene la coordinatrice generale in Italia della sua campagna elettorale, dottoressa Sourour Sarah Yacoubi – è il candidato del popolo. Mi auguro che la comunità tunisina scelga con coscienza, malgrado tutto sono ottimista”. 

Contenuti correlati