Pregiudicato catturato dai Carabinieri al termine di un lungo inseguimento

I fatti si sono verificati nella serata di ieri, mercoledì

Nella tarda serata di ieri, i Carabinieri della sezione radiomobile della Compagnia di Gioia Tauro, nell’ambito del contrasto alla criminalità diffusa e del controllo capillare del territorio della Piana di Gioia Tauro, hanno arrestato per resistenza a pubblico ufficiale, Antonio Furuli, 42 anni, pregiudicato rosarnese, già noto alle Forze di Polizia per precedenti di rapina a mano armata.


In particolare, durante un normale servizio perlustrativo, i militari della pattuglia radiomobile hanno incrociato, proveniente a forte velocità dall’opposto senso di marcia, il veicolo condotto dal 42enne rosarnese. Insospettiti, i militari hanno deciso di fermarlo, ma il conducente avrebbe aumentato ancor di più la velocità nel tentativo di seminare la pattuglia dell’Arma. Repentina la reazione dei militari, i quali si sono posti sulla scia dell’uomo.
L’inseguimento, protrattosi per circa 8 chilometri lungo le vie del centro cittadino, si è concluso sulla Via Nazionale 18 di Rosarno, quando l’uomo ha impattato contro un marciapiede, determinando la rottura del cambio dell’autovettura e l’arresto del veicolo. Immediatamente i militari hanno fermato e tratto in arresto l’uomo, il quale non ha negato le sue responsabilità.
L’uomo è stato trattenuto in camera di sicurezza e messo a disposizione dell’autorità giudiziaria palmese. Inoltre, sono state comminate sanzioni amministrative per violazioni al Codice della Strada per un valore di 300 euro circa.

Contenuti correlati