Polia, revocato l’obbligo di dimora per una donna rumena già colpita da mandato di arresto europeo

La Corte d’Appello di Catanzaro sezione MAE (mandato di arresto europeo), su istanza dell’avvocato Guglielmo Lentini, ha revocato a Ispas Daniela Inca l’obbligo di dimora nel comune di Polia. La donna di nazionalità rumena era sottoposta alla misura cautelare da oltre un anno.
La donna, dopo tre mesi di latitanza, su mandato di arresto europeo, era stata arrestata nel gennaio 2020 nel proprio a Polia. La 52enne era stata ricercata nel Paese d’origine dopo essere stata condannata per i reati di corruzione in atti d’ufficio e truffa.

Contenuti correlati