Piscopio. Violenze e soprusi nei confronti della fidanzata, scatta il divieto di avvicinamento per un 27enne

Nella mattinata odierna, personale della Squadra Mobile della Questura di Vibo Valentia ha dato esecuzione ad un’ordinanza applicativa della misura cautelare del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa, emessa dal Gip presso il Tribunale di Vibo Valentia su richiesta della Procura della Repubblica, nei confronti di un giovane di 27 anni originario di Piscopio, già gravato da pregiudizi di natura penale.

Il provvedimento rappresenta il frutto delle indagini condotte dal personale della Squadra Mobile, che hanno permesso di evidenziare i continui  comportamenti di violenza e sopruso che da anni l’indagato avrebbe posto in essere nei confronti della fidanzata. L’attività investigativa, realizzata attraverso escussioni di persone informate sui fatti ed acquisizioni documentali, ha dato conto dell’indole particolarmente aggressiva e possessiva dell’indagato il quale, mosso da estrema gelosia, si sarebbe reso responsabile nel corso degli anni di numerosi episodi vessatori, nonché di violenze fisiche e verbali nei confronti della compagna, provocandole ecchimosi e dolori estesi a tutto il corpo, oltre che un perdurante stato di ansia e di paura tale da infliggerle un gravissimo disagio psichico ed impedirle l’ordinaria attuazione delle proprie abitudini di vita e di lavoro, al punto da spingerla a subire passivamente tali comportamenti, senza reagire e chiedere aiuto.

Contenuti correlati