Persone arrestate ingiustamente: Palazzo di Giustizia di Catanzaro sul podio più alto

Il rapporto registra un aumento costante nel Palazzo di Giustizia catanzarese

Sono state rese note dal Ministero dell’Economia le statistiche che riguardano i casi di ingiusta detenzione nello scorso anno.

Un rapporto che, fa sapere il sito errorigiudiziari.com, è stato possibile conoscere per l’insistenza con cui si è mosso Enrico Costa, deputato di Forza Italia. Mentre il dato complessivo del denaro versato dallo Stato per indennizzare le persone innocenti ha raggiunto una soglia particolarmente elevata, balza all’occhio la circostanza che due dei primi cinque Palazzi di Giustizia in cui sono stati commessi errori nell’adozione di provvedimenti restrittivi risultano essere calabresi. Addirittura uno di essi, quello di Catanzaro, occupa il poco invidiabile scranno più alto del podio, mentre Reggio Calabria si piazza in quinta posizione. In particolare, nel capoluogo di Regione si sta assistendo ad un costante aumento di errori giudiziari: se nel 2015 il numero si era fermato a 83, già nell’anno successivo ha toccato il dato di 104, esplodendo nel 2017 quando le ingiuste detenzioni si sono rivelate 158 ed arrivando a 182 lo scorso anno. Quanto, invece, alle risorse economiche riconosciute alle vittime finite ingiustamente nelle maglie della legge, se nel 2016 e nel 2017 la cifra si era attestata poco sopra i 4 milioni (4 milioni 150 mila euro il primo anno, 4 milioni 454 mila euro il secondo), nel 2018 la spesa è deflagrata fino a toccare la ragguardevole somma di 10 milioni 378 mila euro.

Contenuti correlati

Commenta per primo

Lascia un commento