Pensionato minaccia di morte il proprietario di un ristorante del Vibonese

Al culmine di una lite, l'uomo ha estratto una pistola giocattolo

Nella serata di ieri, domenica, i Carabinieri della Stazione di Pizzo hanno proceduto all’arresto di M.D., 34 anni, residente a Vibo Valentia, in atto sottoposto alla Sorveglianza Speciale che, seppur sottoposto all’obbligo di dimora nel Comune di residenza, è stato notato dai militari mentre era intento a dialogare con un altro soggetto presso la località Marinella del Comune di Pizzo.

Datosi alla fuga, è stato rintracciato presso la sua abitazione all’interno della quale si trova ora sottoposto ai domiciliari in attesa del rito direttissimo svoltosi in mattinata all’esito del quale il giudice ha convalidato l’arresto senza l’applicazione di altre misure. Sempre a Pizzo, i Carabinieri della locale Stazione hanno denunciato in stato di libertà per minaccia aggravata un pensionato 58enne incensurato che, recatosi presso un ristorante nella frazione Marina, al culmine di un diverbio avuto, per futili motivi, con il titolare, estratta una pistola giocattolo, lo ha minacciato di morte. A Vibo Marina, invece, i Carabinieri della locale Stazione unitamente a quelli del Nucleo Antisofisticazione e Sanità di Catanzaro, in occasione dei festeggiamenti in onore della “Santissima Madonna del Rosario di Pompei”, hanno controllato un chiosco di bevande e alimenti di proprietà della moglie di un noto pregiudicato del posto, all’esito del quale è stata elevata sanzione amministrativa di 1.500 euro per 12 chili di pesce privo della prevista tracciabilità. Il prodotto ittico è stato sequestrato amministrativamente.

Contenuti correlati

Commenta per primo

Lascia un commento