Pellegrino: “Il Comitato ‘Mastro Bruno’ è indispensabile per il Parco delle Serre, per la buona politica ed il territorio”

E' stato condiviso il dovere di potenziare, attraverso una più stretta collaborazione, le migliori idee"

*di Giuseppe Pellegrino, Commissario del Parco delle Serre “Su molti aspetti, più che nel passato, la politica ha oggi bisogno di monitorare costantemente la situazione reale del Paese, del territorio.

Esigenza primaria imposta da una globalizzazione sempre più atipica. Per cui la collaborazione dei cittadini, ieri utile, oggi è indispensabile. Senza unione, sinergia civile tra enti e cittadini, si realizza molto poco. E’, dunque, necessario, coinvolgere la società civile. Restare indifferenti, ostentare albagia, nel caso di una associazione come quella del “Comitato Civico Mastro Bruno” sarebbe un grave errore.
Basta valutare il passato e la vita di lavoro del presidente.
Leggere e soppesare il blog del Comitato, il cui contenuto parla per chi lo rappresenta e per illustrarne la figura riportiamo, condividendolo, il giudizio del professor Gabriele Scalessa ( curatore di tante voci del dizionario biografico Treccani, compresa quella di Mastro Bruno Pelaggi).
Scalessa: “Signor Damiani, complimenti, nemmeno un figlio avrebbe fatto ciò che lei ha realizzato per Pelaggi e non alludo solo al Monumento”. Senza contare la stima che raccoglie ( la lettera di solidarietà di persona di gran vaglia come l’avvocato Francesco Bevilacqua e la manifestazione del 22 settembre ne sono la riprova.). Una simile realtà è indispensabile per il Parco, per la buona politica ed il territorio.
In tale direzione è stata cercata e trovata disponibilità reciproca, è stato condiviso il dovere di potenziare, attraverso una più stretta collaborazione, le migliori idee, nate e nasciture, finalizzate alle esigenze del territorio e/o Comuni del Parco”.

Contenuti correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*