Parte “Spazio giovani”: dibattiti ed approfondimenti per stimolare le coscienze

L’associazione “Valentia” ha dato il via a “Spazio giovani”: ieri c’è stato il primo evento “Denunce e proposte per migliorare il sud”, un convegno che si è tenuto al sistema Bibliotecario Vibonese e che per due ore ha visto presenti più di 100 studenti, oltre alla presenza di decine di genitori e cittadini, attirati dal tema e dalla volontà di ascoltare il parere e il giudizio dei giovani, confrontandosi attraverso i vari interventi e pareri degli ospiti.
Ha introdotto il presidente dell’associazione “Valentia”, Anthony Lo Bianco, che ha indicato le linee guida di “Spazio giovani”, specificando che si tratta di una serie di eventi culturali, a cadenza mensile, realizzati dalla stessa compagine.
Incontri, visite guidate, eventi sportivi e mostre: sono queste le iniziative che compongono “Spazio giovani”, un ampio palinsesto che arricchirà i pomeriggi dei giovani studenti e non solo.
Numerosi gli interventi, a partire dal professor Giuseppe Sangeniti, presidente della sezione vibonese della Federazione nazionale insegnanti, che ha esposto le criticità ed i problemi della scuola nel Mezzogiorno d’Italia; successivamente l’avvocato Sorace, con un ampio discorso è riuscito a coinvolgere i ragazzi su vari aspetti della vita, dalla legalità all’appartenenza per il proprio territorio, attraverso analisi approfondite e teorie in ambito giuridico, per poi arrivare alle conclusioni economiche del co-organizzatore del festival per l’economia, Alessandro De Salvo, che più di tutti ha sorpreso i giovani studenti, attraverso teorie di politica monetaria ed austerità.
Il dibattito è stato moderato dal giovane giornalista Federico Calandra, che attraverso varie domande per il pubblico e per gli ospiti è riuscito a tenere alta la concentrazione dei giovani partecipanti.

Contenuti correlati

Commenta per primo

Lascia un commento