Parghelia, Vasinton critica l’Amministrazione comunale: “È emerso subito il pressappochismo”

“Siamo ancora agli inizi della nuova Amministrazione ed emerge il pressappochismo e l’inettitudine nell’agire dell’Esecutivo nel settore Ambiente ed all’attenzione nella gestione della frazione di Fitili con riferimento al Cimitero”. Ad affermarlo è il consigliere Daniele Vasinton che, pur premettendo che “la cura e la pulizia delle spiagge sono di primaria importanza per i cittadini e per l’economia turistica del territorio”e che “è giusto intervenire da parte dell’Amministrazione in carica”, rileva che “è necessario agire seguendo le norme e le regolamentazioni imposte dai livelli europei, nazionali e regionali, poiché non si può e non si deve intervenire senza l’osservanza ed il rispetto di tali riferimenti normativi, anche perché chi rappresenta lo Stato sul territorio deve dare l’esempio di una sana e corretta amministrazione della cosa pubblica”.

“Il primo riferimento – afferma Vasinton – è alla pulizia della spiaggia effettuata il giorno 12 luglio 2018 con mezzi meccanici alle ore 15.40, con la spiaggia piena di famiglie con bambini, mettendo anche a rischio l’incolumità dei presenti. Il punto è che l’uso dei mezzi meccanici per pulire le spiagge sono vietati dalla D.G.R. 322 del 2016 pubblicata nel burc n. 94, che mira a salvaguardare l’avifauna, la nidificazione delle tartarughe sul nostro litorale. Voglio ricordare fra le altre cose – aggiunge – che la Regione Calabria con la Legge 21 aprile 2008 n. 13 ha istituito i parchi marini. Il parco è stato istituito per perseguire le seguenti finalità:
a) la conservazione di specie animali e vegetali, comunità biologiche, singolarità faunistiche;
b) la tutela della biodiversità e dell’equilibrio complessivo del territorio;
c) la salvaguardia e la valorizzazione dei valori paesaggistici del territorio;
d) la conoscenza scientifica della flora e della fauna finalizzata al monitoraggio ed al censimento, con particolare attenzione per le specie endemiche e rare;
e) la fruizione turistica, culturale, didattica e ricreativa in forme compatibili con la difesa della natura e del paesaggio”.
“Per la pulizia dei litoranei – sottolinea Vasinton – la Regione Calabria dà ad ogni comune costiero una somma annua che, a mio avviso, può essere utilizzata anche con integrazione da parte del nostro Comune, attraverso una cooperativa di giovani per dare lavoro ed alleviare la disoccupazione anche se solo stagionale. Ancora, è buona prassi far pulire con rastrello ad un orario mattutino prima dell’arrivo dei bagnanti. Suggerisco al vicesindaco ed all’assessore prima di intervenire di consultare le norme dei procedimenti e non fare pubblicità con tanto di video o foto su facebook ed incorrere in brutte figure, anche se ne apprezziamo la volontà di fare. Mi risulta anche che non è stata avvisata la Capitaneria di Porto”.
Altra questione riguarda la frazione di Fitili, dove “veniva effettuata una parte della pulizia e tutto il materiale veniva depositato dinanzi al cimitero come fosse una discarica. Non ci può essere uno scempio del genere: i lavori si iniziano e si finiscono, non si fanno a metà. Se questi sono i presupposti, dopo un mese di amministrazione, ritengo in futuro andrà ancora peggio. Noi comunque – conclude Vasinton rivolgendosi alla controparte – saremo sempre attenti a valutare le vostre scelte, il vostro modo di operare, a fare proposte che puntano al miglioramento della comunità ed onoreremo il mandato che ci hanno dato metà della popolazione di Parghelia e Fitili”.

Contenuti correlati

Commenta per primo

Lascia un commento