Parco delle Serre, Pellegrino traccia il bilancio: “C’è vitalità, siamo protagonisti della programmazione e dello sviluppo”

È un bilancio carico di “soddisfazione” quello tracciato dal commissario del Parco delle Serre Pino Pellegrino per l’anno che si sta concludendo. Perché “tanti obiettivi sono stati raggiunti” e ciò “è sintomo di attività e vitalità”. “Tutti i progetti – spiega Pellegrino – sono in dirittura d’arrivo e sono state ottenute premialità aggiuntive”.

Nello specifico, per quanto concerne la realizzazione della ciclovia (percorso da Fabrizia a Tiriolo), sono previsti interventi sul manto stradale della ex Ss 110, mentre in riferimento alla sentieristica ci saranno azioni in termini di pulizia, concretizzazione di punti di sosta e segnaletica, oltre alla creazione di nuovi sentieri. Per tali opere, “è già stata effettuata la consegna dei lavori, i quali partiranno appena le condizioni meteorologiche lo consentiranno”. A buon punto anche “il nuovo progetto di miglioramento della ciclovia, per il quale abbiamo ricevuto un finanziamento di circa 2.300.000 euro”.  “Il tutto – ha aggiunto Pellegrino – è frutto di un lavoro certosino da parte degli uffici e motivo di orgoglio è la premiazione della performance di spesa garantita al 31 dicembre 2019”.

È stata poi pubblicata la graduatoria definitiva per la realizzazione di un’area di fruizione del bosco per la foresta Prasto, nel territorio di Arena, in relazione alla quale è previsto un finanziamento di 168.000 euro (lavori in fase di appalto). In campo anche un progetto per l’Area Sic (Lago Angitola, Lago Lacina e Bosco di Stilo).

“Il Parco – commenta il commissario dell’Ente di tutela ambientale – si rende dunque promotore dello sviluppo del territorio ed ha riacquistato centralità nella programmazione. Puntiamo sulla crescita sostenibile e, su questo aspetto, abbiamo in cantiere nuovo finanziamenti”.

Contenuti correlati