Parco delle Serre, inaugurato il sentiero “Fantasma della Baronessa”

Presso la sala congressuale del Parco delle Serre si è tenuto l’evento “Il sentiero della Baronessa Scoppa-Vizzichi e occhi i mari”. Scopo del congresso è stata l’inaugurazione del sentiero “Fantasma della Baronessa”, reso fruibile recentemente e che permetterà di raggiungere il vecchio Castello cinquecentesco, nascosto dalla folta vegetazione di abeti, in un luogo suggestivo come Lacina in prossimità del lago.  Una sala gremita, presenti anche i sindaci di Serra San Bruno (Alfredo Barillari), di Brognaturo (Rossana Tassone), di Capistrano (Marco Martino), di Pazzano (Franco Valenti), di Dinami (Gregorio Ciccone) e di Mongiana (Francesco Angilletta) ed entusiasta, affascinata dalla leggenda e dai misteri che ruotano attorno al vecchio Castello e alla figura della Baronessa di Soverato Maria Enrichetta Scoppa, ha ringraziato il commissario straordinario Alfonso Grillo per l’iniziativa e per gli importanti risultati conseguiti in questi mesi nell’esercizio del suo ruolo.

Dopo la premessa, sul valore di tali iniziative per la promozione del territorio e del Parco, della moderatrice  Carmen Amato, si è snodato il contributo dei sindaci di Brognaturo Rossana Tassone e di Cardinale Danilo Staglianò – comuni su cui insiste il sentiero – che hanno sottolineato l’importanza degli interventi di valorizzazione a favore del territorio effettuati e in itinere, nonché come questi siano ben coordinati dall’Ente Parco.

Leggenda e mito, vero e diceria di popolo, fra le parole di “Ritorno in Calabria” e “La monachella di San Bruno ” del professore Salvatore Mongiardo: fiato sospeso per la sala, con i presenti deliziati con aneddoti storici e riferimenti culturali.

Altrettanto apprezzato l’intervento tecnico-descrittivo, non solo del sentiero inaugurato ma sulle bellezze paesaggistiche oltre che su flora e fauna che caratterizzano i luoghi, del presidente dell’associazione “Guide delle Serre”, Giorgio Pascolo.

In conclusione, lo stesso commissario straordinario Alfonso Grillo, ribadendo che il suo obiettivo è la valorizzazione del territorio utilizzando la cooperazione fra i Comuni dell’area Parco, ha sottolineato l’inversione di tendenza degli stessi Comuni nell’aver compreso l’importanza dello strumento e le potenzialità derivanti dalla sinergia tanto da aver ricevuto richiesta di adesione da altri 8 Comuni oltre ai già 26 presenti.

Grillo ha confessato di esser “orgoglioso di poter consegnare al territorio” la fruibilità del sentiero “Fantasma della Baronessa”, la cui storia e leggenda hanno affascinato lui stesso e che “a breve verranno aperti nuovi sentieri che valorizzeranno sia le risorse e bellezze naturali che storiche e architettoniche”.

Il commissario ha ribadito che la sua mission è quella di “consegnare alle generazioni future la valorizzazione dei territori affinché cresca la tutela attiva e la consapevolezza di una sostenibilità che coinvolga i cittadini in prima persona e attragga nei territori altri cittadini, turisti, studiosi, amanti di natura e arte”. In quest’ottica ha annunciato che “proprio per una maggiore consapevolezza è importante che la cultura della valorizzazione e della sostenibilità debba esser acquisita dai più piccoli ed è già in itinere un progetto che coinvolgerà gli istituti scolastici di ogni livello”.

Contenuti correlati