Palpeggia una donna che stava facendo jogging: arrestato per violenza sessuale

L’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura di Crotone ha tratto in arresto un extracomunitario di origine afgana di 37 anni, per il reato di violenza sessuale nei confronti di una crotonese di 39 anni.


La donna, mentre intenta a praticare jogging lungo la passerella del porto industriale di Crotone, sarebbe stata avvicinata dallo straniero il quale, trattenendola per un braccio, l’avrebbe palpeggiata al gluteo; impaurita, è riuscita a divincolarsi e a fuggire, prima a piedi e, quindi, a bordo della propria auto. Poco dopo, si sarebbe riavvicinata al luogo dell’evento, riuscendo a scattare furtivamente delle foto con il proprio smartphone allo sconosciuto, il quale non si era ancora allontanato dal porto.
Ha poi chiamato il 113, denunciando quanto accaduto agli agenti della Volante, a cui ha consegnato le foto ritraenti l’aggressore.
Le conseguenti attività investigative hanno consentito di identificare l’uomo, nei cui confronti il Giudice delle Indagini Preliminari presso il Tribunale di Crotone, a seguito della richiesta della Procura della Repubblica, ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare, in regime di arresti domiciliari.
Il cittadino afgano, regolarmente presente in Italia in quanto richiedente asilo e in attesa delle determinazioni degli organi competenti, è stato rintracciato dagli agenti delle Volanti e, dopo la notifica del provvedimento restrittivo, è stato accompagnato presso la sua dimora di Crotone.

Contenuti correlati