Operazione “Anteo”, Rocco Bruno Caruso torna in libertà

Annullate le misure cautelari nei confronti del carabiniere forestale Rocco Bruno Caruso, finito agli arresti domiciliari nell’operazione “Anteo” in data 17 maggio 2021 e successivamente sottoposto a presentazione alla polizia giudiziaria dal 15 agosto 2021. Ieri la Procura di Catanzaro, a seguito di istanza presentata dai suoi legali di fiducia, Francesco Muzzopappa e Salvatore Staiano, ha emanato l’ordinanza di revoca della misura, lasciando Caruso libero da qualsivoglia misura cautelare. La difesa sta lavorando assiduamente al suo caso al fine di provare in sede processuale “la completa estraneità ai reati a lui contestati”.

Contenuti correlati