Omicidio in Calabria: uccide il genero, ferito gravemente un nipote

Ha avuto un epilogo sanguinoso il litigio esploso stamane tra il 44enne Luigi Greco, rimasto a terra senza vita, ed il suocero che sarebbe il responsabile dell’assassinio commesso in un edificio nei pressi di un bar a Verzino, nel Crotonese. Gli animi si sarebbero scaldati per ragioni legate ad antichi dissidi tra i rispettivi nuclei familiari.

Colpi di pistola sarebbero stati sparati anche in direzione del figlio dell’uomo ammazzato. Le gravi ferite ne hanno reso urgente il trasporto a bordo di un’eliambulanza presso l’ospedale catanzarese “Pugliese-Ciaccio”: Omicida e vittima vivevano in appartamenti diversi dello stesso stabile teatro del delitto. A fermare l’indiziato sono stati i Carabinieri della Compagnia di Cirò Marina

Contenuti correlati