Omicidio in Calabria: i due responsabili si sono subito costituiti ai Carabinieri

E’ arrivata immediata la svolta nelle indagini avviate sull’omicidio commesso a colpi di pistola nella serata di lunedì in piazza Porcelli, nel cuore di Lamezia Terme, e costato la vita al 52enne Luigi Trovato. Due individui, infatti, hanno deciso di presentarsi spontaneamente ai Carabinieri.

Il movente del delitto è ascrivibile, sulla base degli elementi a disposizione degli inquirenti, alla reazione ad un attacco di cui si sarebbero resi autori l’uomo assassinato e le altre due persone ferite nel grave fatto di sangue: il fratello 37enne della vittima, Luciano, e Pasquale D’Angela, 34 anni.


Contenuti correlati