Nesci contro il Movimento 5 Stelle: “Sciacallaggio sulla storia dei tamponi congelati, si deve studiare prima di parlare”

“Le questioni legate al processo di analisi dei tamponi è molto seria perché legata alla disponibilità dei reagenti che nell’ultimo periodo scarseggiavano sul mercato fino a diventare irreperibili.
In Calabria, ad esempio, avrete letto dello sciacallaggio sul tema tamponi non ancora processati e l’ingiusta accusa politica contro il commissario Zuccatelli. Prima di parlare e fare attacchi politici bisognerebbe studiare e andare alla ricerca puntuale delle responsabilità altrimenti significa che si sta facendo solo vuota propaganda che danneggia la credibilità delle Istituzioni tutte”.


È quanto scrive su Facebook la deputata Dalila Nesci, sempre più distante dalle posizioni del Movimento 5 Stelle.
“Per via dei rientri di necessità nelle Regioni in cui si è residenti, della possibilità di spostarsi all’interno del territorio regionale e delle grandi quantità di tamponi effettuati anche per volontà precisa di alcuni presidenti di Regione – spiega la politica tropeana – c’è stato un ulteriore intasamento dei laboratori che processano i tamponi. Infatti, chi ha approfondito il problema, che non è solo calabrese, sa che purtroppo c’è stata irreperibilità dei reagenti sul mercato a livello internazionale. Ciò è stato confermato poco fa in audizione alla Commissione Sanità della Camera dei Deputati dal coordinatore del Comitato tecnico-scientifico Agostino Miozzo rispondendo alla mia domanda.
Informo, quindi, che il problema è già in via di risoluzione: lo stesso Miozzo ha ribadito che la ‘Richiesta d’offerta’ finalizzata all’approvvigionamento di 3 diverse tipologie di test è stata conclusa questo lunedì dal commissario Arcuri. Dunque saranno acquistati tutti i kit disponibili affinché i laboratori delle Aziende sanitarie ed ospedaliere deputate a processare i tamponi potranno nuovamente rifornirsi.
Infine – conclude – ho comunque depositato un atto di sindacato ispettivo sul tema a cui avrò risposta domani”.

Contenuti correlati