‘Ndrangheta, sequestrati beni per 570mila euro alle cosche “Zagari – Fazzalari – Viola” e “Maio – Cianci”

I carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando provinciale di Reggio Calabria hanno dato esecuzione ad un decreto di sequestro preventivo emesso dal Tribunale di Reggio Calabria nei confronti di 9 persone, tutte ritenuti appartenenti alla ‘ndrangheta nella sua articolazione territoriale denominata “Zagari – Fazzalari – Viola” e “Maio – Cianci” operanti a Taurianova e nelle zone limitrofe.
In particolare, i carabinieri hanno sequestrato l’impresa individuale denominata “Furfaro Rosa”, un immobile, conti correnti, libretti di deposito, titoli, azioni e obbligazioni riconducibili ai destinatari della misura restrittiva ed a soggetti appartenenti ai loro nuclei familiari per un valore complessivo di 570.000 euro circa.
Il provvedimento è originato a seguito di plurimi e convergenti segmenti investigativi volti a far luce sull’operatività della consorteria criminale nel territorio di Taurianova confluiti nell’operazione “Terramara-Closed”.
I beni sequestrati sono stati affidati per la custodia e per l’ordinaria amministrazione ad un amministratore giudiziario nominato dall’Autorità giudiziaria.

Contenuti correlati

Commenta per primo

Lascia un commento