‘Ndrangheta nel Vibonese, in arresto due presunti fiancheggiatori di Bonavota

Per entrambi sono stati disposti gli arresti domiciliari

I Carabinieri, nel contesto dell’operazione notturna culminata con la cattura del boss latitante Domenico Bonavota, a Sant’Onofrio, nel Vibonese, hanno tratto in arresto altri due individui sospettati di averlo favorito nel corso del tempo in cui si è reso irreperibile.

Sono il 45enne Pino Lucio Laria, di 45 anni, affittuario dell’abitazione presso cui i militari dell’Arma hanno scovato Bonavota, ed il 23enne Antonino Ruggiero, che era insieme al presunto boss. Per entrambi sono stati disposti gli arresti domiciliari.

Contenuti correlati