Musica, cibo e cultura nel centro storico di Serra: ecco l’agosto del Brigante

L’associazione “Il Brigante” di Serra San Bruno suggella il 25esimo anno di attività con un ricco programma estivo che non tralascia nessuno dei temi cari al collettivo. Musica dal vivo, gastronomia, libri, incontri e dibattiti sono al centro del cartellone che prenderà il via, nella suggestiva piazzetta antistante la storica sede dell’associazione, dall’1 agosto.

La prima iniziativa, “Panza china canta”, è incentrata sul rapporto tra cibo e socialità ed è frutto della collaborazione tra il Brigante e Zenzerolab: gli ospiti sono Silvio Greco (biologo marino e scrittore) e Vito Teti (antropologo e scrittore), affiancati dallo chef Bruno de Francesco; dopo il dibattito pomeridiano la serata sarà tutta dedicata alla cucina popolare tra innovazione e tradizione. Il 2 agosto sarà poi presentato, in un incontro con l’autore, “Malinverno”, romanzo di Domenico Dara (Feltrinelli) arrivato alla quarta ristampa. Il 3 agosto sarà la volta degli “Intrecci sonori” (Squilibri editore) di Valentino Santagati: all’incontro pomeridiano con il ricercatore, che ha seguito le tracce dell’ecosistema acustico che lega i suoni della tradizione a quelli della natura, seguirà in serata una suonata popolare di protesta. Il 5 agosto sarà ospite del Brigante Luca Calvetta (La7), autore del documentario “Il paese interiore” che verrà proiettato in piazza in serata. Il 6 agosto il centro storico serrese sarà avvolto dalle sonorità country blues di Chris Rundle & Enrico Pitaro, mentre l’8 agosto la piazzetta del Brigante sarà tutta per l’hard rock della storica band locale Scutternash. Spazio ancora ai libri, ma appannaggio dei più piccoli, con il laboratorio di lettura per bambini che nel pomeriggio del 10 agosto sarà curato da Paola Coda (associazione Strafacendo). L’11 agosto si parlerà dei vent’anni dal G8 di Genova e dei diritti delle persone detenute con il giornalista e scrittore Francesco Cirillo e con l’attivista Sandra Berardi (associazione Yairaiha Onlus). Dopo le serate di cucina e socialità a cavallo di Ferragosto, il 17 si parlerà di acqua pubblica con l’incontro “Acquaraggia 10 anni dopo” a cui parteciperanno la documentarista freelance Giulia Zanfino (Il Fatto Quotidiano, Repubblica.it) e il giornalista Angelo de Luca (Le Iene). Tutto dedicato alla scienza, invece, l’incontro del 19 agosto a cui parteciperanno Teresa Barillari, Group Leader al Max-Planck Institute for Physics di Monaco e Deputy Team Leader nell’esperimento Atlas presso l’acceleratore di particelle (il più grande e potente del mondo) del Cern di Ginevra, e Francesco Barreca, storico della scienza e ricercatore del Museo Galileo di Firenze. Il 21 agosto la tradizionale chiusura di stagione sarà intitolata “È di crapa e non si cocia” e sarà scandita da cucina popolare e musica dal vivo, con le incursioni dei Giganti. Mentre il 23 agosto è previsto l’incontro, a cura del collettivo Liberastaterra, dal titolo “Palestina libera”, a cui parteciperà la scrittrice Eliana Iorfida e che sarà arricchito da una mostra fotografica.

Contenuti correlati