Morto antennista caduto da un solaio

Gli era stato riscontrato un politrauma con versamento polmonare

E’ morto, a distanza di venti giorni da un fatale incidente, il 52enne Giuseppe Macrì, l’antennista che il 13 agosto era caduto giù da un solaio mentre riparava un’antenna a Strongoli, in provincia di Crotone.

Prestati i primi soccorsi da parte del personale sanitario del 118, era stato condotto all’ospedale “San Giovanni di Dio” del capoluogo pitagorico. Riscontrato un politrauma con versamento polmonare, era stato poi trasferito presso la struttura sanitaria catanzarese presso la quale è deceduto.

Contenuti correlati