Morte Santelli, Berlusconi costernato: “Jole rappresentava la speranza del riscatto di una terra che amava appassionatamente”

"Lascia davvero un vuoto incolmabile nelle nostre anime"

epa08156117 Forza Italia leader Silvio Berlusconi (R) with Jole Santelli (L) , candidate for the center-right to the presidency of Calabria, during an election event in Feroleto Antico, Calabria, Italy, 23 January 2020. The regional elections in Calabria and Emilia-Romagna will be held on 26 January. EPA/LUIGI SALSINI

«Con profonda costernazione apprendo la tragica notizia della prematura scomparsa di Jole Santelli. Nessuna parola è adeguata ad esprimere il mio dolore e quello di tutti noi di Forza Italia. Jole lascia davvero un vuoto incolmabile nelle nostre anime. Era un’amica sincera, intelligente, leale, era una donna appassionata, una combattente tenace. Mi è stata vicina anche nei momenti più difficili. Non aveva paura di nulla, neppure della malattia e della sofferenza.

Come pochi altri aveva saputo mettere nell’impegno politico generosità, intelligenza, cultura, aveva affrontato senza esitare sfide difficili in Parlamento, al Governo, in Forza Italia, fino all’ultima bella battaglia che l’aveva portata alla Presidenza della sua Regione. Jole rappresentava la speranza del riscatto di una terra che amava appassionatamente, l’idea di un Mezzogiorno che ha in sé stesso la dignità e la forza di essere protagonista del futuro, di guardare all’Europa e al mondo. Ai suoi cari, a tutti coloro che l’hanno conosciuta, stimata, amata voglio esprimere il mio cordoglio più sentito e più profondo. Il loro dolore è anche il mio». E’ quanto dichiara l’ex presidente del Consiglio e presidente di Forza Italia, Silvio Berlusconi, dopo aver appreso la notizia della morte del presidente della Regione Calabria.

Contenuti correlati