Montepaone, aveva nascosto la droga in frigo: i Carabinieri lo spediscono ai domiciliari

Il materiale è stato sequestrato dai militari dell'Arma

Il materiale rinvenuto e sottoposto a sequestro dai Carabinieri

Nel corso del week-end, i Carabinieri della Compagnia di Soverato hanno eseguito un mirato servizio finalizzato alla prevenzione e al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti e psicotrope, con particolare riferimento alla fascia costiera soveratese.

Nella circostanza, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno eseguito una perquisizione domiciliare presso l’abitazione di B.D., 40enne incensurato di Montepaone; lo stesso, nell’immediatezza, ha ammesso di detenere sostanza stupefacente e di averla coltivata personalmente, consegnando 5 contenitori e diverse bustine, contenenti circa 100 grammi di marijuana, oltre ad un cospicuo numero di semini di cannabis. Tuttavia, i Carabinieri, insospettiti dall’atteggiamento dell’uomo, hanno proseguito ugualmente le attività di ricerca, rinvenendo ulteriori due involucri in cellophane contenenti 100 grammi della medesima sostanza, occultati rispettivamente all’interno di un frigo e dello studio.
Il materiale è stato sequestrato, mentre il soggetto è stato tratto in arresto e ristretto in regime di arresti domiciliari presso la propria abitazione, in attesa dell’udienza di convalida.
La Prima Sezione Penale presso il Tribunale di Catanzaro ha convalidato l’arresto, senza disporre ulteriori provvedimenti nei confronti del soggetto.
Nel medesimo contesto, i Carabinieri della Stazione di Gasperina hanno deferito in stato di libertà un 40enne domiciliato a Copanello, con precedenti specifici, poiché, a seguito di una perquisizione personale e veicolare, è stato trovato in possesso di 5 grammi di marijuana, occultata all’interno della cucina della propria abitazione.

Contenuti correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*