Mongol Rally 2019, il magazine Carattere mediterraneo è media patner del team Winged Victory

Ha preso il via, con lo start a Praga, il Mongol Rally 2019, “la più grande avventura del mondo”, così come viene definita la gara benefica, non competitiva, che si snoderà dall’Europa e dell’Asia.

Sono 296 i team iscritti alla quindicesima edizione. Tra questi 18 sono gli equipaggi italiani.
Il magazine Carattere mediterraneo (www.caratteremediterraneo.it), diretto dalla giornalista Maria Patrizia Sanzo, edito dall’Associazione culturale “Inconsuete Sinergie”, è media partner del team bresciano Vittoria Alata, alias Winged Victory.
Il Winged Victory è composto da Dennis Pesci, agente di polizia, con la passione per i viaggi, che già da tempo coltivava il desiderio di compiere quest’esperienza e Valerio Bocelli, imprenditore immobiliare, veterano alla guida d’auto sportive e d’epoca, vincitore di una 1000 Miglia.
Affronteranno un percorso di 25 mila chilometri, che attraverserà 25 Paesi di due continenti, pari a un terzo del pianeta a bordo di una Renault Modus di 1149 cc del 2005.
Per regolamento possono partecipare solamente veicoli con una cilindrata inferiore a 1.200 cc per le auto e 125 cc per le moto. Inoltre i veicoli devono avere più di 10 anni di età, e più di 6 anni se mezzi di soccorso. Va da sè che per i partecipanti l’arrivo alla meta, entro il 16 settembre a Ulan Ude in Siberia, è tutto una scommessa.
La gara ha preso il via giorno 22. Dalla Repubblica Ceca, il viaggio della Winged Victory è proseguito verso Seghedino in Ungheria, da lì in Serbia e in Transilvania, regione della Romania dove si trova il Castello di Bran, fortezza, sede di meglio nota come il Castello di Dracula, presso il quale si trova oggi.
Finalità del Mongol Rally è la sensibilizzazione ambientale e la raccolta fondi per iniziative sociali.
Ogni equipaggio per partecipare alla manifestazione deve impegnarsi a sostenere almeno due progetti di beneficenza.
Il primo a livello mondiale, prescelto dagli organizzatori è a sostegno di Coool Earth, ente che lavora per proteggere la foresta pluviale in via di estinzione, al fine di combattere il riscaldamento globale, proteggere gli ecosistemi e fornire lavoro alle popolazioni locali. Cool Earth è un’organizzazione non governativa internazionale con sede nel Regno Unito e nel 2015 è stata nominata “Charity of the Year” nella sua categoria.
Il progetto prescelto dal team Winged Victory è a sostegno invece della Nuova Nikolajewka, centro per persone con disabilità fisiche gravi e gravissime, tra i più moderni e importanti d’Italia. Il team Winged Victory si è impegnato a contribuire alla raccolta di 30.000 euro per dotare tutte le stanze della residenza di sollevatori a binario installati a soffitto per rendere più agevole l’assistenza a ospiti e operatori.
Sarà possibile seguire il team bresciano attraverso il sito www.mongolrally.info e le pagine social dedicate.

Contenuti correlati