Mongiana, Francesco Angilletta corre verso la carica di sindaco

Francesco Angilletta sarà il sindaco di Mongiana. La fascia tricolore la indosserà tra un mese, ma la certezza della vittoria ce l’ha già in tasca. Alla sua “Mongiana cangiante” si opporrà, sulla carta, “Mongiana resiste”, lista che, in sostanza, si è dovuto costruire per evitare di avere problemi di quorum. La maggioranza uscente non si è infatti riproposta, lasciando strada libera.

Negli ultimi 5 anni Angilletta, supportato dal suo gruppo, si è dedicato al ruolo di capogruppo di opposizione sottolineando ciò che, a suo avviso, non girava per il verso giusto nella piccola ma affascinante cittadina delle Serre. In particolare, si è battuto per una migliore accessibilità di “Villa Vittoria”, per una più agevole viabilità, per chiedere una maggiore trasparenza. Adesso avrà compiti di diretta gestione con il relativo carico di responsabilità. 

Tra le priorità inserite nel programma amministrativo c’è quella di “risolvere il problema relativo all’isola ecologica”, ma anche quella di “garantire la manutenzione del territorio che in questi anni è stato abbandonato e quindi di migliorare il decoro urbano”.

In una terra in cerca di riscatto, la vera sfida sarà quella di creare delle nuove e reali opportunità in grado di generare “lavoro”: l’idea, in questo senso, è di “avviare degli efficaci percorsi di formazione professionale”.

Centrale sarà inoltre l’obiettivo di “valorizzare una fondamentale risorsa quale è il Museo delle Reali Ferriere borboniche, mettendolo nella piena disponibilità della comunità in quanto bene ad essa appartenente”. Questa scelta va nella direzione di “implementare il turismo” e quindi di rafforzare il più ampio processo di sviluppo sostenibile

Contenuti correlati