Minaccia e inveisce contro gli agenti mentre arrestano il marito: in manette anche lei

L’Autorità Giudiziaria ha convalidato l’arresto dei coniugi

Nei giorni scorsi gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Gioia Tauro hanno arrestato un 57enne gioiese, accusato del reato di evasione e la moglie 56enne, accusata di oltraggio, minaccia e resistenza a Pubblico Ufficiale.

In particolare, gli operatori della Polizia hanno notato B.G., sottoposto alla detenzione domiciliare, fuori dalla propria abitazione intento a dialogare con alcune persone. Pertanto, non rispettando la  misura restrittiva, l’uomo è stato arrestato e fatto salire a bordo dell’autovettura della Polizia di Stato per i successivi adempimenti.

In tale frangente, la moglie A.I., ha iniziato ad inveire nei confronti degli agenti, colpendo l’autovettura con calci e pugni, minacciandoli ed incitando gli abitanti della zona a bloccare l’uscita della Volante che è stata accerchiata da una serie di residenti i quali hanno anche ostacolato con un veicolo l’uscita della Volante con l’arrestato.

 A seguito della condotta tenuta dalla donna i poliziotti l'hanno arrestata 

L’Autorità Giudiziaria ha convalidato l’arresto dei coniugi ed ha disposto nei confronti del marito la misura degli arresti domiciliari.

Contenuti correlati