Mileto, Vanessa Arena eletta sindaco dei ragazzi

È Vanessa Arena il nuovo sindaco dei ragazzi eletta nella lista n. 4 “Un futuro fatti di sogni concreti” che ha totalizzato 89 voti. Vanessa succede a Giulia Ciccone eletta nel 2019, seconda classificata è risultata Clarissa Pititto con la lista n. 1 “Insieme per la scuola” e a seguire a pari merito la lista n. 2 “Friends” capeggiata da Giuseppe Febbraro e la lista n. 3 “La scuola rivoluzionaria” capeggiata da Pietro Bianchi. 

Insieme alla neo baby sindaco risultano eletti sette componenti della lista vincente: Samuele Turco (22 preferenze), Karol Valente (12 preferenze), Samuele Rettura (9 preferenze), Saverio Vetere (7 preferenze), Lorenzo Gagliardi e Bernadette Tomaselli (5 preferenze), a cui si aggiungono i capilista Clarissa Pititto, Giuseppe Febbraro, Pietro Pietro e Antonio Mesiano.

Vanessa Arena, frequentante la 3B della Scuola Media “Nicola Taccone Gallucci” di Mileto, ha 13 anni ed è residente nella Frazione San Giovanni. 

Nel ricevere la fascia tricolore dal sindaco Salvatore Fortunato Giordano, ha palesato tutta la sua sorpresa ed emozione, ringraziando chi l’ha sostenuta e manifestando tutto il suo impegno per dare voce a tutti gli studenti dell’Istituto Comprensivo di Mileto.

Le votazioni si sono svolte in data odierna, con 4 sezioni allestite nei rispettivi plessi su cui è dislocato l’Istituto Comprensivo Statale,  presiedute da Sergio Crupi, Elisa Galloro, Antonio Direnzo e Domenico Pontoriero. 

Dopo lo spoglio avvenuto nelle rispettive sezioni i presidenti si sono riuniti nella sezione n. 1 per procedere alla proclamazione dei vincitori. 

Successivamente il sindaco di Mileto, insieme ai presidenti di seggio, ha consegnato la fascia tricolore alla nuova baby sindaco, dando appuntamento a tutto il Consiglio comunale dei ragazzi nella sala consiliare del Comune di Mileto per l’insediamento dell’Organismo. 

Le elezioni, che hanno  coinvolto  tutti gli alunni dell’Istituto comprensivo, hanno avuto il pieno sostegno del dirigente scolastico, Antonello Scalamandrè, degli insegnanti e della referente del progetto Letizia Rettura, che si sono prodigati nel coinvolgere i ragazzi in un progetto che, al di là delle preferenze e dei voti, mira a sensibilizzare le giovani leve verso una democrazia partecipata.

Soddisfatta l’Amministrazione comunale, che, in particolare con gli organizzatori, l’assessore ai Servizi sociali Elisa Galloro e il capogruppo Francesco Ciccone, ha dichiarato “di aver creduto sin dall’inizio in tale progetto, che serve ad avvicinare i giovani alle Istituzioni e farli sentire a loro agio in un’esperienza che possa poi magari coinvolgerli nel futuro nell’amministrazione della Città”.

Contenuti correlati