Mileto, riaprono le scuole. Giordano: “Eccezionale lavoro per essere pronti”

“Un nuovo inizio nel segno della rinascita”. Battezza così l’avvio dell’anno scolastico il sindaco di Mileto, Salvatore Fortunato Gioradano, che rileva che “non è stato facile, perché a Mileto due sono state le gravi emergenze: i lavori di messa in sicurezza del plesso Morabito, con la conseguente mancata utilizzazione della più grande scuola di Mileto e l’emergenza Covid con gli spazi da rimodulare”.

Situazione di fatto che “non lasciava presagire nulla di buono: aule mancanti, tapparelle e bagni rotti, porte bersagliate, pareti sudicie, mancanza di vetri e porta  di sicurezza, infiltrazioni dal tetto, mancanza di spazi e di banchi”.

Giordano evidenzia “il grande impegno, davvero, senza demagogia” e “il grande sostegno finanziario dell’Amministrazione” che “restituisce il plesso Fondazione eccezionale con aule spaziose e accoglienti, la scuola materna Palazzo Romeo in ottime condizioni, la scuola media di Paravati, dignitosa e più sicura, la scuola Media di Mileto anche”.

Il sindaco specifica che “i lavori hanno interessato il rifacimento dei bagni, con nuove porte, finestre e vetri in plexiglas, nuove tapparelle, aule ripitturate, tetto sistemato,  porta antipanico”.

“Nessuno – spiega – avrebbe sospettato in una felice risoluzione di entrambi. Eppure ci siamo impegnati molto. In piena estate, rinunciando alle ferie, studiando soluzioni, valutando prospettive, dialogando con altri enti e istituzioni, cercando finanziamenti. 

Grazie ad un lavoro sinergico che ha interessato il sottoscritto e gli amministratori, l’ufficio tecnico, il dirigente scolastico, i docenti, il personale Ata, la Fondazione e la Provincia, gli autisti, i tirocinanti, gli operai comunali, gli architetti e i DL, i volontari, le ditte, possiamo dire di avercela fatta. Grazie a tutti. 

Lunedì si riprende”. Il primo cittadino conclude augurando “in primis ai ragazzi, ma anche alle loro famiglie, buon anno scolastico nel segno della ripresa”.

Contenuti correlati