Mileto, ex sindaco sanzionato perché non produce la relazione di fine mandato. Ma il Comune era sciolto

Un’ingiunzione a versare 3.764 euro è stata prodotta dal Comune di Mileto, su disposizione della Corte dei Conti, nei confronti dell’ex sindaco Domenico Antonio Crupi in quanto lo stesso non ha redatto e sottoscritto la relazione di fine mandato entro il 18 aprile 2018 (adempimento poi effettuato il 3 maggio dal commissario straordinario). L’ex capo dell’Esecutivo era stato eletto nel maggio 2014, ma il 29 dicembre 2017 il prefetto di Vibo Valentia aveva provveduto a sospendere il Consiglio comunale (poi sciolto e commissariato) viste le dimissioni rassegnate dalla maggioranza dei consiglieri. Dunque, alla data del termine per la sottoscrizione della relazione Crupi non esercitava le funzioni di sindaco.
L’organo di controllo aveva specificato che “in caso di mancato adempimento dell’obbligo di redazione e di pubblicazione nel sito istituzionale dell’ente della relazione di fine mandato, è il sindaco che subisce una sanzione con corrispondente decurtazione della propria indennità”.
Si tratta pertanto di un caso che, per la sua particolarità, è destinato a far discutere.

Contenuti correlati

Commenta per primo

Lascia un commento